Tutte le proprietà e i benefici dell’olio extravergine di oliva

Olio evo

Tempo di lettura 3 minuti.

L’olio extravergine di oliva è un prodotto immancabile sulle tavole degli italiani, ma forse non tutti conoscono le sue straordinarie proprietà benefiche per la salute. Gran parte delle sue qualità deriva dai metodi di spremitura rispettosi della tradizione, ecco perché è importante saperlo scegliere con attenzione.

In questo articolo impareremo a riconoscere il buon olio extravergine di oliva italiano e ci soffermeremo sulla varietà dei suoi usi.

Olio extravergine di oliva: benefici sulla salute

I benefici dell’olio extravergine di oliva sulla salute umana sono davvero numerosi. Benché si tratti di un alimento ipercalorico, il cui 99% è costituito da grassi, ogni nutrizionista raccomanda il consumo di olio crudo non solo per esaltare il sapore di alcuni piatti, ma soprattutto per garantire l’apporto di acidi grassi monoinsaturi.

Gli acidi grassi monoinsaturi fanno parte, insieme ai polinsaturi, della famiglia dei grassi insaturi più conosciuti come grassi buoni. Grazie alla presenza di acido palmitoleico e di acido oleico, l’olio extravergine di oliva aiuta a regolare i livelli di colesterolo nel sangue e riduce il rischio di infarto e ictus, spesso causati dall’occlusione dei vasi sanguigni.

La ricca presenza di vitamina D, invece, è utile per la formazione di calcio e quindi è indispensabile in fase di crescita o in caso di malattie a carico dell’apparato osseo. Anche la vitamina E èaltamente presente nell’olio d’oliva: questa vitamina favorisce il rinnovamento cellulare e rappresenta una valida alleata contro l’invecchiamento dei tessuti.

È necessario, però, specificare che i preziosi grassi insaturi presenti nell’olio di oliva si trasformano in grassi saturi durante la cottura. Ecco perché è importante consumare olio di oliva crudo o, al massimo, cotto a basse temperature. È accertato che i grassi insaturi variano la loro composizione chimica già:

  • a 100° dove iniziano a creare molecole di lipoperossidi: una sostanza che ingrossa il fegato
  • a 200° invece compaiono molecole di termopolimeri: una sostanza tossica per l’organismo.

Olio extravergine di oliva: proprietà e usi

L’olio di oliva gode di numerose proprietà e ben si adatta a diversi processi produttivi. Oltre agli usi alimentari, l’olio di oliva viene utilizzato per:

  • Fritture croccanti: la sua resistenza alle alte temperature garantisce un fritto più digeribile e assolutamente non cancerogeno. Il punto di fumo dell’olio extravergine di oliva si attesta sui 210°, quasi il doppio rispetto ai 130° dell’olio di girasole.
  • Conserve alimentari sott’olio: diffuse ancora oggi e molto apprezzate, in passato le conserve sottolio rappresentavano un modo privilegiato per differire nel tempo il consumo di cibo. Parte del raccolto che non riusciva a essere piazzato sui mercati, veniva impiegato per la preparazione di conserve alimentari. In questo modo, gli ortaggi o anche alcuni pesci erano disponibili tutto l’anno. Secondo questa proprietà, l’olio extravergine d’oliva ha una funzione identica all’aceto e al sale.
  • Idratante per la pelle: in pochi sanno che il miglior idratante per la pelle è l’olio extravergine di oliva. Cospargere il corpo con alcune gocce d’olio sotto la doccia garantisce un potere idratante superiore a tutte le creme commerciali disponibili sul mercato. Particolarmente indicata per le gestanti, questa pratica riduce il rischio di smagliature durante le gestazione e post parto.
  • Saponificazione: anticamente l’olio di oliva extravergine veniva impiegato anche per produrre saponi 100% naturali. Ancora oggi però, sulla scia di un ritrovato sapore per le tradizioni, molti stanno riscoprendo il procedimento con la soda caustica e l’olio d’oliva, per produrre saponi fatti in casa.
  • Solvente per sostanze liposolubili come la cera: fra gli utilissimi rimedi della nonna ritroviamo l’olio di oliva utilizzato come solvente per colle e cere. Se un tessuto è stato macchiato dalla cera liquida, basterà strofinare la parte interessata con l’olio e quindi lavare normalmente. Questa tecnica funziona su tutte le superfici ed è efficace con tantissimi tipi di colle.
  • Lucidante per il legno e cuoio: restauratori e calzolai lo sanno bene, strofinare le superfici di legno con un panno oleato aiuta a rinvigorire le fibre legnose. Lo stesso metodo garantisce lucentezza al cuoio delle scarpe degli accessori.
  • Nutriente in botanica: l’olio extravergine di oliva è utilizzato anche in botanica sia per lucidare le foglie e sia come sostanza concimante naturale: basta infatti aggiungere poche gocce di olio nell’innaffiatoio per nutrire al meglio il giardino.

Olio extravergine di oliva spremitura a freddo

L’olio extravergine di oliva italiano è un prodotto regolamentato dalle direttive europee e dalla legge italiana. Ogni produttore deve confezionare ogni bottiglia in modo conforme a determinati requisiti per non incorrere in pesanti sanzioni. La legge regolamenta:

  • la fase di produzione: l’olio extravergine di oliva può dirsi tale solo se estratto con metodi meccanici e senza l’uso di solventi chimici;
  • le caratteristiche organolettiche: si legge ad esempio che la percentuale massima di acidità, espressa in acido oleico, deve essere inferiore al 8%;
  • l’informativa al consumatore deve contenere sull’etichetta: l’origine delle olive, il luogo di produzione e di imbottigliamento.

A queste norme per così dire a carattere generale, vanno aggiunti tutti i disciplinari e i massicci controlli effettuati lungo tutta la filiera dai regolamenti:

  • D.O.P. – Denominazione di Origine Protetta
  • I.G.P. – Indicazione Geografica Protetta.

Per l’olio extravergine di oliva italiano si raccomanda di ridurre al minimo i tempi totali di produzione (massimo 24 ore): dalla raccolta delle olive all’imbottigliamento. Tempi più lunghi, infatti, compromettono il sapore dell’olio aumentandone a dismisura l’acidità, fino non a rendere più l’olio commestibile.

Ecco perché è importante scegliere un olio extravergine di oliva prodotto in Italia con olive italiane. La provenienza geografica, in questo caso, è sinonimo di garanzia di alta qualità. Nel nostro store online è presente una ricca selezione di olio extravergine di oliva rigorosamente italiano.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Ottobre 20, 2021

    […] la maturazione delle olive, cambia il risultato finale che si va ad ottenere quando si parla di olio d’Oliva […]

Lascia un commento